COMUNICATO STAMPA UN IMPORTANTE PASSO DELLE REGIONI VERSO IL REFERENDUM CONTRO LE TRIVELLAZIONI : UN SUCCESSO DEI MOVIMENTI, DELLE ASSOCIAZIONI E DEI COMITATI

0

Questa mattina si è svolta alla Camera dei Deputati la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa No Triv  che ha formalmente invitato tutte le Regioni italiane  a richiedere l’indizione di referendum contro le norme che danno il via, entro brevissimo termine, alle trivellazioni petrolifere. 
200 tra comitati e movimenti (in giornaliero aumento) e oltre 100 personalità del mondo politico, culturale, scientifico e artistico hanno sottoscritto l’appello (www.notriv.com).
 In conferenza stampa Enzo Di Salvatore (coord. Naz. No Triv), Stefano Pulcini (coord. Naz. No Triv), Roberta Radich (Primalepersone – APP e coord. Naz. No Triv), Maria Maranò (Legambiente) e Ezio Corradi (No Triv Lombardia) hanno presentato l’iniziativa e la vasta adesione che sta riscuotendo.

Questa mattina si è svolta alla Camera dei Deputati la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa No Triv  che ha formalmente invitato tutte le Regioni italiane  a richiedere l’indizione di referendum contro le norme che danno il via, entro brevissimo termine, alle trivellazioni petrolifere. 
200 tra comitati e movimenti (in giornaliero aumento) e oltre 100 personalità del mondo politico, culturale, scientifico e artistico hanno sottoscritto l’appello (www.notriv.com).
 In conferenza stampa Enzo Di Salvatore (coord. Naz. No Triv), Stefano Pulcini (coord. Naz. No Triv), Roberta Radich (Primalepersone – APP e coord. Naz. No Triv), Maria Maranò (Legambiente) e Ezio Corradi (No Triv Lombardia) hanno presentato l’iniziativa e la vasta adesione che sta riscuotendo.
Contestualmente si è svolta la Conferenza dei Presidenti dei Consigli Regionali nella quale si doveva valutare la questione: le Regioni si sono espresse all’unanimità per la richiesta dei referendum relativi al Decreto Sviluppo e allo Sblocca Italia che danno il via alla installazione di trivelle petrolifere in mare e sul territorio, da nord a sud dell’Italia. È stata affidata al prof. Enzo Di Salvatore la formulazione dei quesiti che le Regioni dovranno deliberare e depositare in Cassazione entro il 30 settembre. 
È un esempio di come una mobilitazione costruita dal  basso in forma inclusiva e partecipativa possa  produrre risultati importanti su questioni di interesse collettivo.
Primalepersone, ritiene una priorità la conversione ecologica e la partecipazione attiva dei cittadini e continuerà a promuovere l’iniziativa sollecitando la popolazione a mobilitarsi e i comuni a deliberare per sostenere la richiesta di referendum.
Primalepersone – APP

Riferimenti:
Roberta Radich – r.radich@fondazionecapta.it  tel. 3489138529
Antonella Leto – antonellaleto22@gmail.com tel.  333 6599512
(Portavoci di Primalepersone) 

L'indirizzo email non verrà pubblicato.