Comitato 16 novembre – La GUERRA è iniziata

0

COMUNICATO STAMPA

Dopo quanto sentito e letto in questi giorni l’ironia e il sarcasmo sono doverosi. Questa giunta fa solo propaganda, squallido e demagogico populismo. In 14 anni nessuna giunta aveva mai pagato l’anno seguente i piani personalizzati, questi si vantano come rospi in calore: “stiamo dando 70 milioni alla disabilità”. Sporche menzogne, stanno restituendo solo il dovuto a famiglie che aspettano da sei mesi, sciagurati opportunisti, ecco cosa sono. Ci dicono che non sono tagli lineari, che i bisognosi non subiranno riduzioni, sulla base di quale studio? La verità è che hanno deciso quanto risparmiare, solo dopo decideranno come. Infatti la commissione preposta sta lavorando alacremente ma ancora non è giunta a conclusioni, inoltre il tutto è soggetto a sperimentazione preventiva, in ogni caso proporrà nuove linee guida, non certo tagli. Leggo che stanno ragionando con forze sociali e associazioni: chi li ha sentiti? La verità è che non rispondono nemmeno alle nostre istanze, sono come sanguisughe che piangono dopo essersi riempite di piastrine. Noi siamo contro sprechi e connivenze, il mondo politico non sente da questa campana. Abbiamo proposto e ottenuto di tramutare un nostro progetto in delibera, impegno mancato, chiaramente. Il progetto prevede una modifica assistenziale per 170 malati gravissimi, parliamo di ventilati 24 ore o coma. Si risparmiano circa 4 milioni. Ma non basta, abbiamo anche proposto un ritorno a casa massiccio dalle 200 strutture sarde, la maggioranza delle quali sono autentiche case degli orrori o se preferite lager. Se metà rientrassero a casa si risparmierebbero almeno 60 milioni e si creerebbero almeno 3.000 posti di lavoro. Perchè non li applicano? Semplice, perchè la politica difende le lobby affaristiche, interessi elettorali, sporche connivenze. Sapete dove hanno programmato che finiscano i fondi sottratti ai disabili? A finanziare nuove residenze sanitarie assistenziali, per finanziare i soliti grassi porci. E’ devastante definire la capacità dei nostri amministratori, uno può essere anche un ottimo professore, ma non capisce che la spesa sociale e sinonimo di risparmio e ricchezza, mio zio pastore faceva meglio i conti, sono solo pessimi ragionieri. Faccio un appello alla maggioranza dei Consiglieri Regionali, non fatevi espropriare la finanziaria, è Vostro compito dare risposte al popolo. Noi confermiamo tutto, presidio permanente dal 18 e sciopero della fame dal 10. Anzi rilanciamo, se il 18 non avremo risposte non caricheremo le batterie dei nostri respiratori. Noi rischiamo la morte, i nostri politici passeranno alla storia come amministratori che costringono i disabili a morire. COMPLIMENTI. Ogni allusione a personaggi reali è puramente fortuita, chi ha la coda di paglia si riconosca pure.
Monserrato, 8 febbraio 2015

 

   Il segretario
Salvatore Usala

L'indirizzo email non verrà pubblicato.