Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
PROGETTI PARALLELI: VERSO LA CONFLUENZA
#17
Ringrazio Rossano per la suo dettagliato intervento, ricco di stimoli ed in gran parte condivisibile in termini di analisi.

Rispetto alle due strade che egli individua per il percorso unitario devo tuttavia sollevare alcune obiezioni di merito.
Sono stato un convinto sostenitore del metodo federativo che, nel percorso dell'Altra Europa da cui deriva PrimalePersone ed in particolare nei lavori svolti nell'ambito del Festival dell'A.E. Triveneto, aveva trovato compiuta elaborazione in termini di proposta organizzativa del livello nazionale. Quella proposta suggeriva di costruire i vari livelli di rappresentanza dell'A.E., quello provinciale, regionale e nazionale attraverso la libera federazione dei comitati territoriali: a partire da questi si sarebbero costituite, attraverso assemblee elettive aperte, le federazioni provinciali che a loro volta si sarebbero costituite in federazioni regionali ed esse in una federazione nazionale rappresentativa dell'intero movimento. Una struttura che costituiva il massimo di democrazia raggiungibile attraverso le forme tradizionali della rappresentanza politica! Ad altro non si poteva ambire.
Questo tipo di strutturazione implica tuttavia pesanti processi di delega e burocratizzazione in quanto la base del movimento si trovava nella necessità di individuare e delegare i propri rappresentati provinciali, essi quelli regionali e loro, infine, quelli nazionali. Una vera piramide, come accade nei partiti ed in tutte le organizzazioni gerarchiche.
L'ipotesi di federare gruppi politici e movimenti esistenti avanzata al Rossano al punto 2 non sposta di molto la cosa. Anche in questo caso sarebbe necessario individuare delegati e mettere in moto meccanismi di rappresentanza, tanto più complessi quanto più articolati e diffusi sono i singoli movimenti e gruppi da federare.

Se davvero vogliamo cogliere e sfruttare appieno le potenzialità degli strumenti informatici di cui oggi possiamo disporre, dobbiamo renderci conto che essi consento di spazzare via l'intero processo della rappresentanza in quanto, grazie alla possibilità pressoché illimitata di coinvolgimento e partecipazione dei singoli individui assicurata dai forum e dalle piattaforme decisionali, non più necessaria. È questa la vera, grande e rivoluzionaria innovazione che l'adozione dei nuovi strumenti rende possibile: le persone avranno la possibilità di esprimersi in forma diretta, sia nella discussione, con i forum, che nella decisione, con le piattaforme, su questioni atteniti tutti i livelli amministrativi, da quello di quartiere a quello nazionale ed, in prospettiva, perché no, quello europeo e globale!
Una simile modalità, che potemmo chiamare democrazia partecipativa ma che non è molto lontana da una vera e propria democrazia diretta, è virtualmente applicabile non solo ad una forza politica, come nel caso che ora ci riguarda, ma al governo stesso delle istituzioni! Quest'ultimo passaggio potrebbe costituire il punto centrale del programma di riforma costituzionale che dovremmo avanzare come soggetto politico nuovo. Se infatti la "forma partito" tradizionalmente intesa ha cessato di rispondere alle sue funzioni è evidente che è l'intero processo della rappresentanza previsto dalla Carta che va ripensato. Mi rendo conto che mi sto spingendo molto avanti ma, almeno nelle nostre riflessioni, che per buona norma devono evitare infingimenti o remore, è opportuno prefigurare questi approdi. Si tratta di ipotesi di riforme di valenza universale, applicabili a tutti i paesi e all'intera comunità internazionale.

Spero queste considerazioni possano essere prese in debita considerazione e si rendano utili al prosieguo del nostro percorso giunto ad affrontare nodi organizzativi che le rendono necessarie. Vorrei sapere cosa ne pensate.

Un caro saluto.

                                 Vincenzo
Cita messaggio


Messaggi in questa discussione
RE: PROGETTI PARALLELI: VERSO LA CONFLUENZA - da Vincenzo Pellegrino - 08/05/2015, 11:32

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 3 Ospite(i)