Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
PROGETTI PARALLELI: VERSO LA CONFLUENZA
#12
Salve a tutti, sono Rossano Recchia di Progetto X intervengo per tentare di fare una certa chiarezza nella confusione che si è generata nel tempo a causa di molteplici fattori ,non tutti trasparenti, e quindi ritengo sia necessario tentare di spiegare alcune cose e passaggi necessari a far si che si possa aprire veramente quel percorso verso la federazione di soggetti che intendono percorrere questa modalità. Mi presento dicendo che io sono l'organizzatore del primo incontro tra soggetti di democrazia diretta, partecipata e liquida che si è svolto a Roma l'8 giugno del 2014 e ho collaborato anche nei successivi che si sono svolti a Bologna il 14 settembre ,a Roma il 7 novembre e il 14 novembre e a Milano il 14 dicembre e al quale hanno partecipato alcune persone che oggi collaborano con voi.Dico questo perchè voglio sottolineare due cose:1) il percorso e l'idea federale è nato da tempo e le iniziative di questo periodo (vedi Firenze e Milano) sono un ricominciare da capo che a mio avviso e a quello di Progetto X non hanno alcun senso se non quello di trasportare probabilmente un percorso verso una altra via che forse si potrebbe scoprire più tardi.Non sono qui a fare alcuno spot per Progetto X ma a spiegare cosa è ,come è nato e cosa propone.
Dopo la prima assemblea dell'8 giugno 2014 alla quale hanno partecipato molti gruppi da Azione Civile ,al Partito Pirata,a DIM con Tavolazzi ,a Liberi Cittadini con Favia,a ILIC con Campanella, ad alcuni gruppi lombardi e laziali e veneti , a Rete dei Cittadini ed altri ed insomma eravamo molte persone ,negli incontri successivi abbiamo incontrato Progetto federale della Salsi,Lista Civica Italiana di Brambilla e molti altri (le tracce e le interviste si trovano in rete) che anche oggi partecipano (da dire che alcuni gruppi di oggi all'epoca non esistevano ed è per questo che ad ogni nascita di nuovo gruppo il nuovo vuole ricominciare da zero e cosi all'infinito ,vedi Percorso Comune,Altenativa Libera,Cittadini Liberi erano nel 5 stelle e altri).Insomma nella occasione del primo incontro a Roma venne fuori la evidente (anzi votata nella occasione) necessità che per unirsi bisognava adottare un modello che lasciasse la autonomia ai gruppi gia esistenti. Autonomia a livello territoriale,autonomia di scegliere se presentarsi con il proprio simbolo a elezioni amministrative o regionali,mantenere il proprio simbolo e nome ma nello stesso tempo far parte di una federazione che esprimesse la possibilità con la unione di questi soggetti di incidere nella politica nazionale fino ad arrivare alla possibilità di entrare nelle istituzioni ai massimi livelli.
Da questa ultima considerazione nasce Progetto X che in mesi e mesi di lavoro mette nero su bianco le regole da proporre sul COME STARE INSIEME.E' indubbio che una federazione complessa ha bisogno di regole, a partire dallo statuto, che garantiscano nei doveri reciproci e nei diritti i soggetti che fanno parte della federazione.Quindi Progetto X NON E' UN SOGGETTO POLITICO CLASSICO, ma è una proposta/modello sul come stare insieme tanto è vero che il nome ,il simbolo,il sito,i regolamenti,lo statuto non sono altro che una bozza/base che è derivata dallo studio di tutti gli statuti e regolamenti dei gruppi incontrati nei mesi e nelle occasioni che vi ho sopra esposto.
Capite bene che per noi ricominciare da capo ogni qual volta si organizza un evento è difficile e in più abbiamo dubbi su alcune modalità, ma su questo potremo eventualmente confrontarci.
Ora però nascono due strade che sono quella che propone Progetto X e quella che alcuni (vedi costituente 2) vogliono percorrere,e qui viene la scelta.
1)Strada proposta dalla Costituente 2 :iniziare a lavorare in maniera federata ma con l'obiettivo di creare un soggetto unitario alla fine.Quindi con la necessità finale dei gruppi di lasciare il proprio simbolo,nome e organizzazione come siti ecc per confluire ,a questo punto come singole persone e non come gruppi (perchè non possibile) nel soggetto unitario che sarà l'obiettivo finale.
2)Strada proposta da progetto X : fare una federazione dove i gruppi mantengono il loro simbolo,nome,siti ,organizzazione,libertà totale ma che fanno parte di una federazione ,appunto, che al suo interno esprime quel soggetto unitario che permette di darci forza tutti insieme e partecipare a elezioni anche nazionali (le modalità sono appunto nello statuto e nei regolamenti di progetto x)
Capite bene che percorrere una strada (la 1) dove alla fine potrebbe esserci la scelta di non sciogliersi per fare un soggetto unico ,come propone la costituente 2, è un rischio di perdita di tempo non indifferente e inoltre (almeno nella nostra esperienza) impraticabile per la non volontà di molti gruppi ma accettata in gran parte dai singoli senza gruppo ,per ovvi motivi.
Restando a disposizione per qualsiasi chiarimento vengo però ad una proposta chiara per cercare di dare positività e decisione a quello che si intende fare.
Come abbiamo sempre detto lo statuto e i regolamenti proposti da progetto x sono una base di discussione dalla quale partire fino alla definitiva stesura e ratifica degli stessi. Essi possono , anzi devono, essere discussi, emendati e rivotati alla fine.Il nome progetto x è solo per dare una identificazione altrimenti non ci capiremmo quando parliamo o scriviamo e il simbolo non esiste.
Per cui noi proponiamo a voi di Primalepersone il seguente percorso (ovviamente speriamo si vogliano aggiungere altri gruppi con le stesse modalità).
1)Creazione di un forum neutro chiamato Cantiere Federale al quale si possa accedere sia dal sito di primalepersone che da quello di progetto x.E ovviamente dai siti di tutti i soggetti che vorranno lavorare con noi.
2)Sul forum (non sulla piattaforma e poi spiego il perchè) iniziare la discussione sullo statuto federativo base e sui regolamenti federativi base che progetto x mette a disposizione da emendare e rivotare. E ovviamnte su altri argomenti che possono venire fuori per la utilità del percorso.
3)Dichiarazione pubblica dei soggetti che partecipano sui rispettivi siti di appartenenza pubblicando che partecipano al percorso ,anche se è una semplice partecipazione e non un impegno,anzi propongo che Primalepersone e Progetto X facciano una dichiarazione congiunta da mettere nei rispettivi siti.
4)Decidere insieme nel forum gli step successivi
Questione piattaforma:come Progetto X riteniamo che Liquid Feedback sia l'unica piattaforma utilizzabile e che da garanzie di democrazia e usabilità.E' open source e non privata come quella proposta alla costituente ( e gia questo indica molto del percorso iniziato a Milano).E' utilizzata in decine di paesi e da migliaia di persone nel mondo che partecipano alle migliorie costantemente e quindi è la piattaforma di Democrazia Diretta per eccellenza. Fatevi dire da chi ha una esperienza non da poco nel 5 stelle (che ho lasciato nel 2013) che la cosa dalla quale è partita tutta la dissidenza nel 5 stelle è stata proprio la mancanza di trasparenze a partire dalla piattaforma.Per cui decidere e scegliere una piattaforma è cosa delicata e seria e certo a Milano in 10 minuti non è possibile aver fatto una scelta consapevole ma direi piuttosto guidata.
Ecco ho cercato di fare una breve presentazione,una proposta e una disamina su alcuni punti.Spero che vorrete prendere in considerazione la proposta fatta e che si passi a dare un segnale vero di lavoro insieme a prescindere dalle varie assemblee e passerelle fatte per il piacere di qualcuno.Ovvio che siamo disponibili insieme a presentare il nostro percorso fisicamente se necessario.
Mi scuso della lunghezza ma necessaria e vi ringrazio della attenzione.
Rossano Recchia
Cita messaggio


Messaggi in questa discussione
RE: PROGETTI PARALLELI: VERSO LA CONFLUENZA - da Rossano Recchia - 03/05/2015, 10:50

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)