Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
PROGETTI PARALLELI: VERSO LA CONFLUENZA
#5
Marco Giustini ha scritto:

Se le discussioni avvengono su piu canali contemporaneamente risultano per diventare inaccessibili ed incomprensibili ai piu. E' solo un gran caos che non favorisce certo processi partecipativi. Peraltro la videoconferenza è un metodo escludente perche obbliga ad essere presente ad una data ed ora definita. Chi ce c'è, chi non c'è non c'è. Solo il forum è lo strumento di discussione che permette una partecipazione in tempi differiti, ma bene strutturata per argomenti e sottoargomenti (al contrario della mailing list) cosi da permettere a chiunque di scegliersi in base al tempo a disposizione solo gli argomenti di interesse. Senza un documento di organizzazione che definisca in dettaglio il funzionamento del processo decisionale, si rischia di andare avanti in modo casuale e ripetere, anche non volendo, gli stessi errori di AE.

Cosimo Antonio Gervasi ha scritto:

[Immagine: cleardot.gif]ecco il link della proposta su LF ora appoggiatela      http://altraitalia.it/initiative/show/45.html

Io scrivo:

Ok, ho dato sostegno alla proposta su LF. Concordo con quanto dice Marco: serve un sistema aperto ed includente, non solo di decisione ma anche di confronto, che consenta di seguire sul forum le discussioni preparatorie sugli argomenti che interessano per poi deciderà mediante LF.


Ciò non toglie l'utilità del confronto anche in teleconferenze aperte a chiunque voglia partecipare i cui contenuti siano poi riportati nei relativi argomenti del forum. Forum che purtroppo ancora langue a dimostrazione che non abbiamo ancora raggiunto la "massa critica" in grado di portare argomenti e vivacità alla discussione.
Per fare ciò (raggiungere una massa critica di persone in grado di far partire anche la macchina organizzativa: divisione di compiti, gruppi di lavoro, assunzione temporanea di ruoli ecc.), come dicevo, è prioritario lavorare all'unificazione dei progetti gemelli prendendo diretti contatti con il loro coordinatori. Leda, di Progetto X, è già in questa mailing list e condivide la necessità della confluenza dei percorsi.
Ribadisco che a mio avviso sarebbe utile costituire un "gruppo di contatto", legittimato da decisione condivisa su LF, con i "rappresentanti" degli altri progetti a cui chiederei a Leda, in quanto già appartenente a due di essi (Progetto X e PrimalePersone) di far parte.
Cita messaggio


Messaggi in questa discussione
RE: PROGETTI PARALLELI: VERSO LA CONFLUENZA - da Vincenzo Pellegrino - 30/04/2015, 09:36

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 2 Ospite(i)