Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
bozza Manifesto di Ecologia e diritti
#5
3. La democrazia ecologica
Ci impegniamo a costruire una rete popolare, inclusiva ed aperta. Noi vogliamo aprire porte e finestre per includere tutte e tutti. Costruiamo ponti e non confini. Vogliamo realizzare una società del dialogo e non rifuggiamo dalle responsabilità nell’agire politico perché riconosciamo le urgenze del presente e vogliamo garantire un futuro vivibile e giusto per l’umanità in armonia con la terra che ci ospita e gli ecosistemi. Le donne, i giovani e gli anziani, i fragili, i bambini prima di tutti, stanno pagando il prezzo di questo sviluppo dissennato. Noi lavoriamo per un futuro sostenibile che modifichi radicalmente i rapporti di forza esistenti nella società e nelle istituzioni. La politica in Italia è stata ed è maschilista, è fondata sul principio del dominio, sulla reiterazione della sopraffazione del più forte sul più debole, soprattutto si basa su un modello di potere che esclude il ruolo centrale della società civile e il suo primato. Questo modello – anche linguisticamente al maschile – ha fortemente incrinato il concetto stesso di democrazia civile e sociale. Noi crediamo invece che sia l’ecologia la nuova frontiera della democrazia. I diritti sociali e quelli del lavoro, i diritti civili e quelli politici sono il frutto delle conquiste di generazioni di persone che si sono battute per la democrazia. Noi ci impegniamo perché quei diritti vengano riaffermati e affinché a quei diritti si aggiungano i diritti ambientali, espressione della democrazia ecologica. Ci impegneremo nelle istituzioni e fuori da esse. Lo faremo in modo pacifico, riconoscendo il primato della Costituzione e la cultura della disobbedienza civile nonviolenta. Per questo, riteniamo che sia necessario offrire l'opportunità a tutte le persone che da anni si occupano di diritti e di ambiente di tradurre il pensiero in pratica politica e anche partitica. Il luogo della pratica politica deve essere intesa come la intende la Costituzione ovvero non come luogo di potere finalizzato ad accaparrarsi privilegi o come strumento di controllo della società, ma come la migliore espressione democratica della società".

DISCUSSIONE SUL CAPITOLO 3 LA DEMOCRAZIA ECOLOGICA : Serve precisare meglio cosa si intende per democrazia ecologica e come questa democrazia possa essere praticata. Quali sono le istanze della societá civile che agiranno in parallelo delle istanze politiche istituzionali,quali saranno i loro poteri decisionali ,in quale ambito potranno agire ( municipale,regionale...)
Cita messaggio


Messaggi in questa discussione
RE: bozza Manifesto di Ecologia e diritti - da Piero Muo - 25/01/2021, 13:54

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)