Cantieri aperti nel Molise per uno spazio politico partendo dai cittadini.

0

di Nicola Lanza

Il cambio di passo è nella partecipazione attiva, non abbiamo scelta. Convocate assemblee cittadine per attivare in tutto il  Paese uno spazio politico comune, i social tra gli strumenti per  fare rete tra di noi.

Dopo il primo incontro tenutosi a Campobasso il 9 dicembre 2016,si è formato un gruppo di lavoro che è impegnato nella preparazione dell’assemblea costituente. Siamo al giro di boa verso uno spazio politico regionale che ponga le basi per aprire un confronto con altre realtà territoriali, al fine di avviare un’azione politica comune.

Da tempo viene rilavata da più parti la necessità di uno spazio politico comune dei cittadini, delle persone, degli attivisti, delle associazioni che in questi anni hanno condiviso lotte tematiche sui territori. Uno spazio che sappia rimettere al centro le persone e che non venga egemonizzato da organizzazioni partitiche. Il modello è semplice, prima le persone, lo diciamo da tempo con uno slogan “uno vale uno” una testa un voto perchè il metodo è sostanza e va di pari passi con le finalità a cui aspiriamo: “1. mettere l’economia al servizio dei popoli; 2. costruire la pace e la giustizia; 3. difendere la Madre Terra”. Il quadro di riferimento resta sempre quello delle 3T enunciato e sviluppato nel primo degli incontri tra Papa Francesco con i movimenti popolari nel 2014: tierra, techo e trabajo.

Nicola Lanza – Laboratorio Progressista

L'indirizzo email non verrà pubblicato.