Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
assemblea 29 marzo - invito
#1
PRIMALEPERSONE

www.primalepersone.eu


Carissima/o,
Vogliamo invitarti all’appuntamento:



                                                                       UN’ALTERNATIVA POLITICA E’ POSSIBILE

A PARTIRE DAI TERRITORI, DAI MOVIMENTI E DAI CITTADINI
domenica 29 Marzo dalle ore 9.30 alle ore 15.30
                                                                                           Circolo Mario Mieli  - Via Efeso 2A, ROMA



Ti chiediamo di portare un contributo a questo importante momento di discussione e confronto perché arrivato il momento di fare dei decisivi passi avanti per dar vita a un soggetto politico capace di catalizzare, dal basso, le tante energie positive e attive nel Paese.

PRIMALEPERSONE nasce all’interno di Altra Europa, richiamandosi all’appello di un gruppo di autorevoli personalità in cui si dichiarava la volontà di dar vita a una lista per le elezioni europee che partisse “da movimenti e personalità della società civile, autonoma dagli apparati partitici” che potesse divenire “una risposta radicale alla debolezza italiana”. Uno straordinario processo partecipativo, avviato in tutti i territori, aveva riportato speranza e fatto eleggere tre eurodeputati e il candidato Tsipras, favorendone la recente vittoria in Grecia.
Due gli eventi attesi da tanti e disattesi in questi dieci mesi che ci separano dalle elezioni europee, due fatti politici che hanno impedito che quel processo decollasse: da una parte non sono avvenuti i promessi passi indietro dei partiti e sono state riproposte modalità verticistiche e non democratiche, e, dall’altra non sono stati fatti decisi e sostanziali passi avanti della cosiddetta area “laica”, proveniente dal mondo pre-politico, partecipativo, dai movimenti, dalle liste civiche, del mondo sociale e culturale.
In questi giorni si parla diffusamente di “coalizione sociale”: da tempo molti di noi credono che sia necessario mettere in rete le esperienze dei movimenti, dei comitati, delle associazioni, le iniziative di lotta sui territori, le iniziative di cittadinanza attiva per dare vita ad una coalizione dal basso che sappia darsi un’organizzazione inedita e aperta, con forme di democrazia diretta che garantisca la partecipazione e il coinvolgimento dei cittadini.
Proponiamo una Assemblea Permanente di tutte queste realtà, una Carta di Intenti condivisa che chiarisca la nostra identità e la scrittura collettiva di un Manifesto politico come base teorica per costruire quel soggetto politico che non ha ancora preso vita.
In questo incontro cercheremo di approfondire il confronto su quali valori, obiettivi politici e metodi della partecipazione e della decisione politica possano costituire una base comune per formulare una proposta capace di far uscire l’Italia dall’impasse democratica in cui si ritrova.
L’incontro che promuoviamo vuole essere uno spazio dove l’ampio mondo della partecipazione sociale e politica si confronta per dotarsi di strumenti di discussione e di decisione condivisa attraverso la costituzione di un’assemblea decisionale permanente, che operi sia a livello fisico che digitale (attraverso gli strumenti che la rete internet ed i sistemi informatici ci possono offrire) per facilitare la costruzione di un nuovo movimento politico in Italia.
Il nostro riferimento è tutto il mondo delle lotte contro ogni forma di ineguaglianza, razzismo, fascismo, corruzione, vilipendio dei diritti umani, contro le lobbies del cemento, delle grandi opere inutili e del potere finanziario, a vantaggio di pochi privilegiati insaziabili, per il lavoro, la conversione ecologica, la casa, la scuola di tutti, il welfare e i beni comuni, per la legalità, per la democrazia e la laicità, per una società che sappia accogliere e far convivere le differenze. Un mondo che sa essere non solo CONTRO come si vuole far credere, ma che è ATTIVO e PROPOSITIVO, che attende di poter contribuire a superare la crisi ecologica, finanziaria, economica sociale e culturale che sta sfasciando il nostro paese.
Similmente, ma con le differenze storico-culturali che ci contraddistinguono, sentiamo che è tempo di avviarci a dar vita a un processo simile a quello operato da Podemos in Spagna: costruiamo un’Assemblea Permanente, un luogo politico dove ci si possa incontrare per avviare un progetto comune, superando gli errori del passato e facendo tesoro dell’esperienza viva e positiva di tutti e di ciascuno.
Punti fermi che riteniamo imprescindibili sono: i valori democratici sanciti dalla nostra Costituzione nata dalla Resistenza, una posizione nettamente anti-liberista con uno sguardo all’orizzonte europeo e mondiale che, naturalmente, impedisce qualunque alleanza con tutte quelle forze politiche che in questi anni hanno attuato le politiche liberiste in Italia.
In questo senso pensiamo che solo promuovendo la conversione ecologica dell’economia si possa dar seguito a un profondo rinnovamento del mercato del lavoro nel rispetto dell’ambiente, di tutti gli esseri umani e di tutti gli esseri viventi. Riteniamo inoltre che una vera democrazia partecipativa non possa che essere orizzontale e inclusiva e che sia necessario sperimentare, sui territori in primis e, parallelamente, in rete, nuove forme aggregative che ricostruiscano, eticamente, culturalmente e organizzativamente, quella partecipazione sociale e politica devastata negli ultimi decenni.

Ti aspettiamo.

Un cordiale saluto
#PRIMALEPERSONE



Riferimenti:
Antonella Leto tel. 333 6599512 - a.leto@sicilia.cgil.it
Roberta Radich tel. 3489138529 - roberta.radich@centrocapta.it
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)