Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Proposta Radich-Leto
#1
Carissime/i,

io e Antonella vi sottoponiamo una bozza di lavoro  per l'iniziativa di fine marzo da discutere nell'incontro via web e in ML. Si tratta di due ipotesi (in allegato) , con una diversa strutturazione. Naturalmente tutto da decidere assieme. 
La prima prevede una struttura classica, la seconda uno svolgimento per gruppi di lavoro tematici (ognuno con la possibilità di produrre un documento finale scritto) 
Ci rendiamo conto dei tempi stretti, purtroppo, per vari problemi, non siamo riuscite a essere più celeri. Ce ne scusiamo. 
Abbiamo posto l'incontro organizzativo nostro il sabato pomeriggio del 28 marzo e l'incontro pubblico il 29 marzo, per dare modo a chi desidera di partecipare alla manifestazione prevista per il sabato, per la difficoltà di alcuni relatori di esserci nella giornata di sabato.

Proposta di tempistiche:
1) definizione programma assemblea  (riunione via web prossimi giorni) 
2) definizione gruppi di lavoro (riunione via web prossimi giorni) 
3) contatti con persone da invitare (alcuni già in atto), per fine settimana o massimo metà settimana prossima
4) lancio iniziativa (in formato grafico e articolo) entro fine settimana prossima

Proponiamo inoltre  i seguenti gruppi di lavoro, a cui ognuno può partecipare (caldamente invitati!) 
Reperimento sala:  
gruppo organizzatore a Roma: 
Diretta streaming: 
Ufficio stampa e gestione sito:  
Organizzazione presenze dei comitati territoriali: 
Organizzazione presenze di gruppi, movimenti, personalità: 
Organizzazione interventi assemblea e eventualmente dei facilitatori dei gruppi: 

Rispetto a rappresentati di Movimenti, Gruppi. ecc... TUTTI siete invitati a proporre dei contatti. 
Sto predisponendo un file exel dove potete inviarci i contatti presi da confermare o già confermati 


Un abbraccio a tutte/i! 
Roberta e Antonella
Cita messaggio
#2
Credo che in questa prima Assemblea sia possibile invitare tutti i movimenti e associazioni che in questi anni hanno fatto politica attiva. Ritengo però difficile invitare tutti quei comitati locali (di lotta e di rivendicazione) che agiscono su questioni specifiche che riguardano i territori e le popolazioni locali. Faccio un esempio: in Versilia, dove abito, c'è il comitato contro le antenne della telefonia mobile, c'è il comitato per salvare le Apuane, ecc.
In questo momento è difficile coinvolgerli in un progetto nazionale ma penso che quando il soggetto politico nuovo che vogliamo essere diventerà una realtà allora probabilmente vi parteciperanno, dipende da quanto saremo capaci di promuovere iniziative di "azione politica" dal basso nei nostri territori .

Massimo Vanni

P.S. purtroppo per motivi di lavoro che non posso prorogare non sarò presente il giorno sabato 28.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)