Valutazione discussione:
  • 2 voto(i) - 1.5 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Democrazia liquida
#1
La democrazia liquida nel Partito Pirata in Germania di Julia Reda
Quando mi sono iscritta al Partito Pirata nel 2009, ero gia’ stata diversi anni attivista politica, ma ero rimasta frustrata per il funzionamento di molti partiti politici tradizionali. Quando si entra a far parte di un partito, di solito ci vuole molto tempo prima di poter avere una reale influenza sulle posizioni politiche del partito. Le decisioni su quali argomenti debbano far parte di un programma elettorale vengono prese da un piccolo numero di persone nella direzione del partito. Di solito un semplice membro del partito ha la possibilità di votare un rappresentante locale del partito che partecipera’ alle decisioni del partito, ma non può influenzare direttamente le decisioni di partito. Questo è un problema che si incontra spesso nela democrazia rappresentativa: devi dare il tuo voto a una persona o un partito che ti rappresenterà in tutte le decisioni politiche, anche se è difficile trovare qualcuno con il quale si e’ d’accordo su tutto. Ad esempio, cosa succede se siete d’accordo con il Partito Socialista sulla politica sociale, con il partito dei Verdi sulla politica ambientale e con i Cinque Stelle sull’anti-corruzione? Quando arriva il giorno delle elezioni, devi prendere una decisione e il partito che voterai ti rappresenterà per molti anni. Se non sei d’accordo con le cose che il partito fa con il tuo voto, se infrange le promesse elettorali, non hai nessuna possibilità di ritirare il tuo voto e darlo a qualcun altro. Questo è abbastanza frustrante per molte persone che vorrebbero essere maggiormente coinvolte nella politica e fare in modo che la loro opinione sia realmente rappresentata in una democrazia.
Alcuni partiti e ONG hanno cercato di affrontare questo problema adottando una struttura completamente a democrazia diretta. Ciò significa che non ci sono i delegati che rappresentano i singoli membri del partito, e invece ogni membro può partecipare direttamente a qualsiasi decisione di voto. La democrazia diretta significa che si ha il controllo completo su ciò che accade del proprio voto. Abbiamo avuto questa struttura nel Partito Pirata tedesco fin dall’inizio, ma in pratica, abbiamo incontrato alcuni problemi. Il primo problema è che la partecipazione alla democrazia diretta richiede un sacco di tempo. Se si ha la responsabilità di votare su ogni argomento politico, bisogna fare un sacco di ricerche su tutto per poter prendere una decisione informata. In pratica, molti membri del partito hanno votato solo sui temi ai quali erano particolarmente interessati. Su alcuni temi, avrebbero votato senza sapere molto sull’argomento e senza discutere con le persone che sarebbero state in disaccordo con loro. Su altri temi, o hanno chiesto ai loro amici come votare, o non hanno votato affatto. Questo si è verificato in particolare con le persone che hanno poco tempo, ad esempio perché devono lavorare molto, perché si stanno prendendo cura dei figli o perché non hanno i soldi per recarsi ai convegni del partito e partecipare direttamente. Ciò significa, in pratica, che i membri che avevano un sacco di tempo, ad esempio perché sono in pensione o possono permettersi di assentarsi dal lavoro, hanno avuto la maggiore influenza sulle decisioni politiche. Non pensiamo che questo sia veramente più democratico del sistema rappresentativo, perché alcune persone vorrebbero avere la possibilità di eleggere un rappresentante che possa votare per loro.
La democrazia Liquida è il tentativo di utilizzare Internet e la tecnologia digitale per combinare tutti gli elementi positivi della democrazia rappresentativa e della democrazia diretta, e contemporaneamente di rimuoverne gli elementi negativi. La democrazia Liquida permette alle persone di dare il loro voto a qualcun altro per rappresentarli, ma permette loro anche di decidere di prendere alcune decisioni da soli, di avere diversi rappresentanti per diversi argomenti, e per cambiare la propria decisione in qualsiasi momento sui rappresentanti eletti. Inoltre, a differenza della democrazia rappresentativa, ognuno ha il diritto di avviare una nuova discussione e cercare di ottenere una maggioranza per la propria proposta.
Il software che il Partito Pirata tedesco utilizza per far funzionare la democrazia liquida all’interno del partito si chiama Liquid Feedback. In Liquid Feedback, ogni membro del partito ha un voto e il diritto di presentare nuove proposte. Questo è molto importante, in quanto significa che non devi avere un ruolo importante nel partito per fare proposte, chiunque può presentare le proprie idee da discutere. Ad esempio, come semplice membro del partito, posso scrivere la proposta che il Partito Pirata dovrebbe essere a favore della legalizzazione della marijuana. Se tutti possono proporre le proprie idee, però, soprattutto sui forum Internet, spesso si ha il problema che le proposte molto controverse attirino più attenzione di quelle che sono ragionevoli. Così, per esempio, se qualcuno dovesse proporre di introdurre la pena di morte, ci sarebbero probabilmente un sacco di risposte arrabbiate perché questa è una cattiva idea. Per evitare questa situazione e per guidare la discussione verso quelle costruttive, in LiquidFeedback vengono discusse solo le proposte che hanno già raccolto un certo numero di sostenitori, a dimostrazione che si tratta di un’idea che vale la pena ascoltare. Inoltre, puoi solo dare consigli su come migliorare una proposta già esistente, in modo da spiegare all’autore cosa dovrebbe cambiare alle proprie proposte per renderle abbastanza interessante da venired accettate da voi. Se si è fondamentalmente in disaccordo con una proposta, non è necessario fare nulla. Semplicemente non dare il vostro sostegno alla proposta e se non raccoglie abbastanza sostenitori durante tutta la fase di discussione, non sarà sottoposta a votazione. Alla fine c’è un voto sulle proposte che hanno raccolto un numero sufficiente di sostenitori e che sono state migliorate durante il processo di discussione.
Quando si vota in LiquidFeedback, ogni partecipante può decidere se vuole votare direttamente una proposta, o se vuole delegare il proprio voto a qualcun altro. Quindi, se sei molto occupato e non hai tempo per votare nelle discussioni da soli, è possibile delegare il proprio voto a qualcun altro e finché non si partecipa in prima persona, quella persona avrà due voti in LiquidFeedback per tutto ciò che farà. Le proposte in LiquidFeedback sono organizzate in diversi settori di intervento, per la politica ambientale ad esempio, la politica sanitaria o di politica Internet. È possibile delegare il tuo voto per queste diverse aree a persone diverse che pensi abbiano competenze specifiche in tale settore o possano meglio rappresentare la tua posizione. Così, per esempio, se la proposta di legalizzare la marijuana è stata fatta nel settore della politica sanitaria e hai delegato il tuo voto ad un altro membro del gruppo, che è un esperto di politica sanitaria, allora non devi votare tu stesso la proposta, ma avrai il tuo delegato che voterà per te. Puoi cambiare idea in qualsiasi momento e decidere di votare direttamente se sei in disaccordo con ciò che il delegato sta facendo. È anche possibile delegare il tuo voto per una sola proposta, se vuoi.
Il sistema usato da LiquidFeedback è completamente trasparente, in modo che sia sempre possibile vedere chi ha scritto una proposta, chi la sostiene, chi ha votato a favore o contro di essa e chi ha delegato il proprio voto a chi. In questo modo, puoi vedere quali decisioni politiche stanno prendendo le altre persone e assicurarti che la persona alla quale hai delegato il tuo voto agisca nel tuo interesse. A differenza delle elezioni tradizionali (amministrative o politiche), nelle quali devi dare il tuo voto ad un partito per ogni decisione politica e poi aspettare fino alle prossime elezioni per cambiare idea, con Liquid Feedback puoi togliere una delega in qualsiasi momento, delegare persone diverse per argomenti diversi, oppure scegliere di prendere tutte le decisioni di persona. In questo modo, la Democrazia Liquida combina gli elementi positivi della democrazia diretta e quelli della democrazia rappresentativa.
Il Partito Pirata tedesco ha utilizzato LiquidFeedback per scrivere molti dei suoi programmi elettorali, e alcune sezioni regionali del Partito Pirata hanno anche iniziato a prendere decisioni vincolanti sulle regole del partito in LiquidFeedback. Il sistema funziona particolarmente bene a Berlino, dove siamo rappresentati nel Parlamento regionale ed i parlamentari del Partito Pirata possono utilizzare LiquidFeedback per ottenere il parere dei membri su ciò che sta accadendo in Parlamento. Come unico Pirata membro del Parlamento europeo, voglio costruire un sistema Europeo di Democrazia liquida al quale tutti i pirati europei possono partecipare. È una grande sfida, in quanto ci sono molti Partiti Pirata nazionali con le proprie liste di membri e molte lingue diverse.
Cita messaggio
#2
Grazie Cosimo di questo interessantissimo documento della pirata Julia Reda. Speriamo che il suo proposito di costruire una "democrazia liquida" a livello europeo possa realizzarsi: a proposito, sarebbe bello contattarla e sapere a che punto è questo progetto: è più che mai necessario costruire un movimento antiliberista di respiro quantomeno continentale, ancor meglio mondiale.
Qualcuno ha contatti e/o informazioni in proposito? Sarebbe bello che Assemblea permanete contribuisse a costruire questo movimento entrando in eventuali reti europee esistenti o proponendo di costruirne una.

Questo documento è anche una guida esplicativa estremamente chiara sul sistema di funzionamento di Liquid Feedback in quanto non si limita a spiegare "come funziona" ma dice anche "perché" funziona in quel certo modo.
Davvero valido! Propongo di utilizzare la parte del testo che riporto qui sotto come introduzione discorsiva a lqfb da inserire tra i tutorial della nostra piattaforma qui. Cosa ne pensate?




La democrazia Liquida è il tentativo di utilizzare Internet e la tecnologia digitale per combinare tutti gli elementi positivi della democrazia rappresentativa e della democrazia diretta, e contemporaneamente di rimuoverne gli elementi negativi. La democrazia Liquida permette alle persone di dare il loro voto a qualcun altro per rappresentarli, ma permette loro anche di decidere di prendere alcune decisioni da soli, di avere diversi rappresentanti per diversi argomenti, e per cambiare la propria decisione in qualsiasi momento sui rappresentanti eletti. Inoltre, a differenza della democrazia rappresentativa, ognuno ha il diritto di avviare una nuova discussione e cercare di ottenere una maggioranza per la propria proposta.

Il software che il Partito Pirata tedesco utilizza per far funzionare la democrazia liquida all’interno del partito si chiama Liquid Feedback. In Liquid Feedback, ogni membro del partito ha un voto e il diritto di presentare nuove proposte. Questo è molto importante, in quanto significa che non devi avere un ruolo importante nel partito per fare proposte, chiunque può presentare le proprie idee da discutere. Ad esempio, come semplice membro del partito, posso scrivere la proposta che il Partito Pirata dovrebbe essere a favore della legalizzazione della marijuana. Se tutti possono proporre le proprie idee, però, soprattutto sui forum Internet, spesso si ha il problema che le proposte molto controverse attirino più attenzione di quelle che sono ragionevoli. Così, per esempio, se qualcuno dovesse proporre di introdurre la pena di morte, ci sarebbero probabilmente un sacco di risposte arrabbiate perché questa è una cattiva idea. Per evitare questa situazione e per guidare la discussione verso quelle costruttive, in Liquid Feedback vengono discusse solo le proposte che hanno già raccolto un certo numero di sostenitori, a dimostrazione che si tratta di un’idea che vale la pena ascoltare. Inoltre, puoi solo dare consigli su come migliorare una proposta già esistente, in modo da spiegare all’autore cosa dovrebbe cambiare alle proprie proposte per renderle abbastanza interessante da venire accettate da voi. Se si è fondamentalmente in disaccordo con una proposta, non è necessario fare nulla. Semplicemente non dare il vostro sostegno alla proposta e se non raccoglie abbastanza sostenitori durante tutta la fase di discussione, non sarà sottoposta a votazione. Alla fine c’è un voto sulle proposte che hanno raccolto un numero sufficiente di sostenitori e che sono state migliorate durante il processo di discussione.

Quando si vota in LiquidFeedback, ogni partecipante può decidere se vuole votare direttamente una proposta, o se vuole delegare il proprio voto a qualcun altro. Quindi, se sei molto occupato e non hai tempo per votare nelle discussioni da soli, è possibile delegare il proprio voto a qualcun altro e finché non si partecipa in prima persona, quella persona avrà due voti in Liquid Feedback per tutto ciò che farà. Le proposte in Liquid Feedback sono organizzate in diversi settori di intervento, per la politica ambientale ad esempio, la politica sanitaria o di politica Internet. È possibile delegare il tuo voto per queste diverse aree a persone diverse che pensi abbiano competenze specifiche in tale settore o possano meglio rappresentare la tua posizione. Così, per esempio, se la proposta di legalizzare la marijuana è stata fatta nel settore della politica sanitaria e hai delegato il tuo voto ad un altro membro del gruppo, che è un esperto di politica sanitaria, allora non devi votare tu stesso la proposta, ma avrai il tuo delegato che voterà per te. Puoi cambiare idea in qualsiasi momento e decidere di votare direttamente se sei in disaccordo con ciò che il delegato sta facendo. È anche possibile delegare il tuo voto per una sola proposta, se vuoi.

Il sistema usato da Liquid Feedback è completamente trasparente, in modo che sia sempre possibile vedere chi ha scritto una proposta, chi la sostiene, chi ha votato a favore o contro di essa e chi ha delegato il proprio voto a chi. In questo modo, puoi vedere quali decisioni politiche stanno prendendo le altre persone e assicurarti che la persona alla quale hai delegato il tuo voto agisca nel tuo interesse. A differenza delle elezioni tradizionali (amministrative o politiche), nelle quali devi dare il tuo voto ad un partito per ogni decisione politica e poi aspettare fino alle prossime elezioni per cambiare idea, con Liquid Feedback puoi togliere una delega in qualsiasi momento, delegare persone diverse per argomenti diversi, oppure scegliere di prendere tutte le decisioni di persona. In questo modo, la Democrazia Liquida combina gli elementi positivi della democrazia diretta e quelli della democrazia rappresentativa.
Cita messaggio
#3
E' questa la strada da seguire. Democrazia liquida, utilizzo delle piattaforme informatiche. Non ne vedo altre!

Non capisco perchè ci ostiniamo ancora a comunicare tra noi con la mailing list PIP. Ricevo quasi un centinaio di mail con difficoltà estrema ad identificare quelle che effettivamente hanno necessità di essere lette. Con il rischio che non se ne legge nessuna.

Comincerei a darci ancora un breve tempo di transizione per consentire a tutti quello che lo vogliono di passare a forum e lqfb. Trascorso questo tempo che ci daremo (necessariamente breve) andremo all'abbandono (e non alla chiusura) della ml. 

La discussione mi pare che sia stata aperta e in attesa di votazione. Decidiamo tutti insieme. Chi vuole, sa che da Noi vige il principio "una testa, un voto".
Cita messaggio
#4
Democrazia liquida o completamente gassosa? Huh
Nel proporre soluzioni, dovremmo prima verificare se riusciamo ad applicarle tra noi. Mi sembra evidenziamo difficoltà.
L'entusiasmo per le soluzioni informatiche di democrazia liquida per ora sembra piuttosto elitario pure a casa nostra. Vogliamo capire perché la nostra assemblea permanente non decolla? Sad

Inserisco qui lo stesso messaggio spedito qualche minuto fa per email sulla ML... Potevo inserirlo anche nel Forum sull'assemblea permanente, ma qui mi pare adatto a sviluppare la discussione.

Inizio del messaggio email:

In seguito farò una verifica anche riguardo l'uso di Liquid Feedback, ma parto dal Forum.

Comincio la riflessione con un "mea culpa": confesso di non aver praticamente usato il forum fino a ieri. Prima di ieri sono acceduto un paio di volte e letto velocemente qualcosa.

Ieri ho dedicato qualche minuto per navigarvi dentro e sono rimasto piuttosto perplesso.
Non entro nel merito dei contenuti, su cui potremo eventualmente ragionare in seguito, mi limito a pure considerazioni statistiche, confrontandole con la consistente mole di messaggi che ci scambiamo via email.

Ho visionato gli utenti del Forum e il loro numero di post (intendo la somma di messaggi e discussioni) indicati nel Forum per ogni utente. I dati sono quelli alle ore 17 di ieri, 11 giugno 2015.

Nel forum sono registrati 191 utenti attivi. Siamo lontanissimi dai 10 mila sperati da qualcuno in ML, ma sono un numero dignitoso per avviare un'assemblea permanente su WEB, ovviamente con l'obiettivo di crescere sensibilmente.

Il problema è che di questi 191 utenti, 131 non hanno ancora postato assolutamente nulla. E dei restanti 60, ben 38 vi hanno postato pochissimo (da 1 a 9 post). Tra questi vi sono anch'io.

Restano 23 utenti, 13 dei quali postano in maniera moderata (da 10 a 29 post) e solo 10 in maniera abbastanza intensa (da 32 a 105 post).

Insomma, il forum, che dovrebbe essere il centro focale di PLP, la cosiddetta assemblea permanente, fino a ora viene realmente utilizzato da pochissimi.

Immaginate di aver affittato una sala per tenere un'assemblea. A metà giornata vi guardate intorno: sono presenti 191 persone; di queste, 10 discutono intensamente tra loro, altre 13 ogni tanto intervengono, più dietro notate che 38 persone sonnecchiano in dormiveglia e che le restanti 131 persone, oltre due terzi dei presenti, si sono addormentate profondamente.

Suppongo dovremmo porci qualche domanda e sia anche opportuno darci qualche risposta. Quali sono le motivazioni per la nostra assenza?
  1. Non siamo convinti dell'utilità dell'assemblea permanente?
    Il Forum non ci piace per i contenuti?
    Il Forum non ci piace per come funziona?
    Non abbiamo capito come accedere o come usarlo?
    Non riusciamo ad accedere perché abbiamo dei problemi tecnici?
    Ci interesserebbe partecipare ma non riusciamo a trovare il tempo per farlo, dovendo magari già seguire molte altre cose?
Cito come esempio le motivazioni per la mia scarsa partecipazione, un misto dei punti 2 (in parte), 3 (in parte), 4 (in parte) e 6 (principale).

Come proposte di soluzione indico le seguenti:
  • Sblocchiamoci, superiamo l'eventuale pigrizia, mettiamoci buona volontà e cerchiamo di collegarci e partecipare.
    Le persone con maggiori capacità di elaborazione teorica partecipino, magari postando propri articoli pubblicati altrove, per lanciare discussioni su temi stimolanti e tenere alto il livello qualitativo della discussione.
    Alcuni di noi sono molto pratici dello strumento, altri per nulla. Chi non ha capito come si accede o come utilizzare il Forum chieda ai più esperti come fare e si faccia aiutare.
Cito i nominativi delle 7 persone che tra noi utilizzano di più il Forum, come esempio positivo e come potenziale riferimento per chi necessita aiuto (li cito senza averli contattati, ma sono certo che sono disponibili ad aiutare gli inesperti e interessati ad ampliare la partecipazione): Giovanni Gugliantini, Pino Romano, Lucia Ciarmoli, Vincenzo Pellegrino, Armando Pitocco, Athos Gualazzi, Ugo Sturlese. Per il Forum il riferimento sul "come fare" sono certamente loro.
Cita messaggio
#5
Penso che l'unico problema sia la dispersione, tra mail, forum, liquid e i nostri problemi quotidiani non è facile districarsi. Ognuno, poi s'impegna secondo la propria volontà e la propria capacità. La preferenza per usare il forum rispetto alla mailisting risiede nel fatto che oltre a selezionare gli argomenti, il forum è aperto alla lettura di tutti senza obbligo d'iscrizione per cui si presta e ha valore propagandistico, inoltre i documenti vengono elaborati e integrati nel tempo rappresentando bene l'idea di assemblea permanente che integrata col decisionale liquid feedback diventa un binomio eccezionale. Aspettate quando saremo in tanti e vedrete che ci sarà la difficoltà anche di seguire tutta la discussione del forum e forse anche tutte le votazioni su LF. Ecco perché liquida, per poter eventualmente anche delegare quando non si riesce a seguire.
Cosimo Antonio Gervasi
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)