Comunicato di solidarietà a Barbara Spinelli

Cara BarbaraNoi, ex candidate/i e attiviste/i della lista L'Altra Europa con Tsipras, consideriamo inaccettabile e lesivo l'intervento pronunciato il 25 gennaio da Curzio Maltese quando, invitato a rappresentare la Lista alla convention di Sel Human Factor, è tornato sulla scelta di Barbara Spinelli di accettare il seggio al Parlamento europeo e sulla rottura del progetto che, a suo dire, sarebbe stata conseguente a quella scelta.

Del pari riteniamo deplorevole che gli esponenti de L’Altra Europa che hanno preso la parola dopo Maltese, non abbiano sentito la necessità di prendere le distanze e riportare gli accadimenti al loro effettivo svolgimento e alle loro effettive motivazioni. Ci chiediamo inoltre come mai Curzio Maltese, avendo ritenuto opportuno rinfocolare a distanza di otto mesi una polemica da sempre condotta in termini personalistici e non politici, abbia sentito la necessità di muovere questo attacco nella convention di Sel e non nel luogo che avrebbe dovuto essergli proprio – l'assemblea nazionale de L'Altra Europa che si è svolta a Bologna il 17 gennaio – ovvero davanti al consesso di coloro che hanno consentito la sua elezione, come quella di Barbara Spinelli ed Eleonora Forenza, al Parlamento europeo. Che questo attacco sferrato contro Barbara Spinelli – una deputata che vede il proprio prestigio e serietà di lavoro unanimemente riconosciuti a Bruxelles – sia nei fatti anche un attacco alla Lista, purtroppo non ci sorprende: già da giugno, infatti, all'indomani delle elezioni, Curzio Maltese ha adottato una linea di condotta che lo ha spinto a partecipare a eventi nazionali come generico europarlamentare, rinunciando a segni, distintivi e dichiarazioni che lo contraddistinguessero come eletto con e da L'Altra Europa. Allo stesso modo, Maltese ha sostenuto che l'esperienza de L’Altra Europa fosse defunta il giorno prima delle elezioni regionali in Emilia Romagna e in Calabria - dove due liste in continuità con il progetto originario si presentavano agli elettori. Non intendiamo ledere il difficile cammino unitario della Lista, ma ci è impossibile tacere, perché non vogliamo essere in alcun modo corresponsabili di un atto di rottura e perché ravvisiamo nella delegittimazione della collega europarlamentare una, speriamo involontaria, assonanza con analoghi e altrettanto indegni tentativi subiti in quegli stessi giorni, come ad esempio il rovesciamento, fatto rimbalzare in rete, del suo voto sulla risoluzione sull’Ucraina. Tutto ciò non solo compromette seriamente i legami tra le componenti che hanno dato vita a L'Altra Europa e che si apprestano a strutturarsi più compiutamente a marzo, ma lede irrimediabilmente i rapporti all’interno della nostra delegazione nel Parlamento europeo. Il tornare su una ferita che, dopo una volgare e inconcepibile campagna diffamatoria, accennava appena a rimarginarsi, rende incomprensibile il comportamento di Maltese. Vogliamo infine ribadire che oltre ai garanti e a centinaia di attivisti, a forzare la scelta di Barbara Spinelli ad accettare il seggio fu, con una lettera aperta, lo stesso Alexis Tsipras, ben valutando il prestigio e il valore che la promotrice e vera anima della lista Tsipras avrebbe dato, e dà, alla nostra deputazione europea. A maggior ragione, la sortita di Maltese appare inquietante anche nella sua scelta dei tempi: il giorno precedente l'attesa vittoria di Tsipras in Grecia. A Barbara Spinelli, che a Strasburgo sta svolgendo con grande competenza e abnegazione un delicatissimo lavoro su temi che sarà sempre più difficile affrontare dopo i fatti di Parigi, va tutta la nostra vicinanza e solidarietà, oltre al nostro impegno per un lavoro comune. Siamo certe e certi che Curzio Maltese, per il proprio onore, per amor di verità e per il bene della nostra comunità, vorrà tributare a Barbara Spinelli delle pubbliche e sentite scuse. Le portavoci dei 180 sottoscrittori e sostenitori del documento “Noi L’Altra Europa” Antonella Leto Roberta Radich Inviare adesioni a: noiprimalepersone@gmail.com Adesioni sinora giunte:

Domenico Gattuso
Domenico di Leo
Pietro Del Zanna
Annamaria Rivera
Paolo Cacciari
Athos Gualazzi
Mario Sommella
Carlo Amabile
Claudia Petrucci
Claudio Mengoli
Cristopher Garaventa
Deliana Bertani
Dino Angelini
Eliana Rasera
Eva Maio
Francesca Costantini
Franco Pagliano
Gabriella Bianco
Gianluigi Ago
Gigi Garelli
Lucia Ciarmoli
Maddalena Rufo
Marco Mariano
Marco Memeo
Maria Molinaro
Maria Ricciardi
Marina De Felici
Michele Soddu
Mirko Benelli
Nicola Lanza
Piero Muo
Pietro Paolo Piro
Pino Ippolito
Pino Romano
Renzo Vienna
Riccardo Rifici
Rossella Rispoli
Serena Romagnoli
Simonetta Astigiano
Ugo Sturlese
Umberto Franchi
Valerio Borghetti
Vilma Amelio
Giancarlo Spazioso
Antonella Ghirardelli
Marina De Felici
Carla Concas
Josh Ronald Cocco
Efisio Serra
Federico Manis
Virginia Sorba
Mario Vizzotto
Alvise Marin
Luigi Fasce
Giuseppe Gonella
Pier Giorgio Pavarino
Danilo Zannoni
Angelo Cifatte
Giovanni Nuscis
Simone Lorenzoni
Irma Barbarossa
Massimo Mori
Vincenzo Pellegrini
Rosario Antonio Agostaro
Cristopher Garaventa 
Giuseppe Gonella
Pier Giorgio Pavarino 
Angelo Cifatte 
Mariella Meo
Simone Lorenzoni
Laura Di Lucia Coletti
Vincenzo Pellegrino
Pierluigi Richetto
Paolo Sollier
Gaetano Sabatino
Michela Bressan
Michele Nanni
Gianluigi Piva
Carmelo Giuseppe Nucera
Laura Orsucci
Claudio  Ardizio   
Euro Camporesi
Roberto Gambassi
Antonio Bodini
Giusy Clarke Vanadia
Antonio Serao
Cuono Marzano
Manuela Frosi
Olga Bertaina
Alessandra Padoan
Daniela Malteno
Albertina Cani
Antonio Peratoner
Mario Gallina
Michele Pedrolo
Fabio Pazzaglia
Emanuela Lazzari
Nadia Cavalca
Rita Tirndelli
Ciccio Voccoli
Giolì Vindigni
Roberto Fiore
Fausto Tenti
Mario Sommella
Arnaldo Cavina
Maria Carmela Monteleone
Michele Pedrolo
Maria Grazia  Molinaro
Mauro Savo
Giovanna Montanari
Claudio Pagnani
Mariagrazia Raffaelli
Raffaella Raffaelli
Natalina Raffaelli
Nicole Bitonti
Domenico Bianchi
Maria Accogiagioco
Emanuela Silla
Antonio Bonomi

Commenti

Aderisco integralmente a quanto esposto nel comunicato

Aderisco in tutto a quanto esposto nel comunicato

per sottoscrivere la lettera inviare a noiprimalepersone@gmail.com

Allineato con il comunicato esprimo la mia solidarietà con Barbara Spinelli ed aggiungo il mio biasimo
a Curzio Maltese ( che visto in controluce,come l'uovo del serpente,mostra il contenuto celato dal guscio).

Sottoscrivo questo comunicato di solidarietà a Barbara Spinelli, seguo il impegno e il suo lavoro in Europa e sono convinta che nessuno di SEL avrebbe potuto fare meglio di lei, anche perchè, a causa delle loro alleanze con Renzi e il PD, sicuramente ci avrebbero portati ad altra alleanza con altro partito europeo che non condivido e non apprezzo...

Sottoscrivo la lettera di solidarietà a Barbara Spinelli
Philomène Gattuso

esprimo la mia solidarietà a Barbara Spinelli ,convinta più che mai che il progetto di cui tutti ci siamo fatti promotori e per il quale abbiamo lavorato e continuiamo a lavorare debba prevalere sulle vecchio metodo di fare politica.
Prima le persone

Ma porcodio..bel modo di fare..state cercando di spaccare tutto o di fare solo le prime donne..non è questo il modo e equesto sito dovrebbe essere chiuso..abbiamo la corrente senza nemmeno il partito..PO****IO PO********NA LADRA

Eh sì, dovrebbero proprio farci chiudere, e mandarci tutti in Siberia. 

Domanda: secondo te perché non abbiamo ancora il partito?

P.S. la prossima volta che posti un commento con le bestemmie te lo cancello, e se ci riprovi ti banno. 

scusa Alessandro, penso ti sfugga il senso. Stiamo cercando di ristabilire un briciolo di realtà perché per costruire non si può prescindere da essa.
Designando dei capri espiatori non si fa politica e se vogliamo batterci contro le ingiustizie a maggior ragione si parte dalle persone. Per il resto, dal mio punto di vista, non possiamo più permetterci di perdere pezzi ed è necessario costruire un percorso condiviso senza lasciare che ambiguità o accordicchi ai vertici, non necessariamente in mala fede, continuino a nuocerci.

condivido !

no comment su un altro che si è fumato il cervello! piena solidarietà a Barbara. Tieni duro!

E' ingiusto non riconoscere l'impegno e l'abnegazione con cui Barbara Spinelli sta portando avanti lo spirito e i contenuti condivisi dall'ALTRA EUROPA CON TSIPRAS

Piena solidarietà a Barbara Spinelli che dinanzi ai voltagabbana di SEL ha dato preminenza alla tutela della linea politica dell'Altra Europa, anche a costo di risultare incoerente...incoerente è chi decide di aderire ad un progetto a momenti alterni non chi decide di difenderlo a tutti i costi!

Non condivido affatto, solidarietà a Curzio Maltese.
Il suo discorso era pienamente condivisibile.