Expo 2015, i padroni del cibo

di Gerardo Marletto

L'agroalimentare è il settore dove lo scontro tra bisogni delle popolazioni e potere delle multinazionali si presenta in modo plastico, quasi didascalico

Quando la Germania era un debitore flessibile

di Vincenzo Comito

Tra l’Ottocento e il Novecento dello scorso millennio lo stato tedesco ha fatto default o ha ottenuto degli alleggerimenti dei suoi debiti ben otto volte

AUMENTERANNO I PROFUGHI

di Guido Viale

Come era prevedibile – ma non previsto dall’establishment italiano ed europeo - la situazione dei profughi generata dai conflitti nei paesi del Medio Oriente, del Mediterraneo e dell’Africa subsahariana è diventata esplosiva. Giorno dopo giorno i flussi in arrivo aumentano e non sono destinati a fermarsi. Ci sono più di sei milioni di profughi che non potranno restare a lungo in paesi devastati da bombe ed esposti a continue incursioni da parte di eserciti e milizie ogni volta diversi. Poi ci sono anche quelli che fuggono da paesi devastati non solo dalle guerre, ma anche da un’estrazione incontrollata di risorse naturali.

La vittoriosa sconfitta di Tsipras e Varoufakis

di Guido Iodice - neXt quotidiano

Ieri l’Eurogruppo ha raggiunto un accordo per l’estensione del programma di salvataggio della Grecia. Il governo di sinistra guidato da Alexis Tsipras ha dovuto arretrare tanto nel linguaggio quanto nel merito. Ma a ben vedere, ha ottenuto ciò che era realisticamente possibile e forse anche qualcosa di più.

COMUNICATO componenti Noi L’Altra Europa nel Comitato Operativo Transitorio dell’Altra Europa con Tsipras

Noi dell’Altra Europa rivendichiamo la libertà di lavorare per aggregazioni eterogenee e spontanee che non possono essere in alcun modo intese come di parte, in contrapposizione, o minoritarie/maggioritarie, ma a pieno titolo nel percorso costituente di AE.

Pagine

Abbonamento a PRIMA LE PERSONE RSS