GRANDI OPERE? NO GRAZIE

ponte2_0.png   di Guido Viale

Ai sostenitori senza se e senza ma delle Grandi opere, che nel crollo del ponte Morandi vedono solo l’occasione per recriminare la mancata realizzazione della Gronda, passaggio complementare e non alternativo al ponte crollato, va ricordato che anche quel ponte è (era) una “Grande opera”: dannosa per l’ambiente e per le comunità tra cui sorge e pericolosa per la vita e la salute di tutti.

Sanità, il neoliberismo all’opera

sanità.pngdi Simonetta Astigiano

La sanità è un sistema complesso, regolato da normative nazionali, a cui si sovrappongono, a volte contrapponendosi, normative regionali, e su cui anche i Sindaci potrebbero avere voce in capitolo, essendo responsabili della salute dei propri cittadini. A tutto questo si aggiungono le scelte delle Aziende Sanitarie con la loro autonomia. Una materia complessa che, secondo il Patto per la Salute, nel 2019 dovrebbe (condizionale d’obbligo) essere finanziato con 114.396,00 milioni di euro, un capitale che fa certamente gola a chi ricerca profitto.

Art. 32 Costituzione.

La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.

I ponti non cadono per caso.

genova-ponte.pngdi Simonetta:

Di fronte a tragedie come quella di Genova non possiamo che abbracciare le famiglie colpite. 
Ci interroghiamo però sull’integrità delle nostre infrastrutture, sui controlli, sulle manutenzioni.

Io sto con Riace – Raccolta popolare di solidarietà

COMUNICATO STAMPA

Adesione alla campagna “Io sto con Riace – Raccolta popolare di solidarietà”.

È possibile sostenere Riace anche dal punto di vista economico tramite bonifico bancario:
 
Beneficiario: RE.CO.SOL. - Rete dei Comuni Solidali;
 
IBAN: IT92R0501801000000000179515 - Banca Etica Filiale di Torino 
 
Causale: Sostegno a Riace

L’Associazione nazionale PrimalePersone – per l’Assemblea Permanente – condivide e sostiene la lotta del Sindaco di Riace - Domenico Lucano - che, insieme al alcune operatrici umanitarie, ha iniziato da qualche giorno lo sciopero della fame per protestare contro il blocco dei finanziamenti governativi che dovrebbero essere erogati dalla Prefettura di Reggio Calabria e dal Ministero degli Interni nell’ambito di “SPRAR” – Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati – per il funzionamento del “Progetto Riace”, un progetto di accoglienza inedito ed innovativo nel quale, a farsi carico della protezione, cura ed integrazione dei richiedenti asilo politico, è l’interno paese. 

VERE E FALSE GLOBALIZZAZIONI

Pagine

Abbonamento a PRIMA LE PERSONE RSS